Presentata la diciannovesima edizione del festival PordenoneLegge in programma dal 19 al 23 settembre in oltre 40 location del centro città. Nella convinzione che “un libro tira l’altro”, sarà una ciliegia l’immagine 2018. 

Sempre piu’ internazionale: a pordenonelegge la parola racconta il mondo. Arturo Perez Reverte, Jeffery Deaver, John Banville, Lisa Halliday, Sunjeev Sahota, Miljenko Jergovic, Margaret George: sono solo alcuni grandi autori internazionali che a pordenonelegge presenteranno in anteprima i loro nuovi romanzi.

Gli 8 anni alla Casa Bianca di David Litt, autore ‘ghost’ dei discorsi di Obama. L’esperienza di Monsignor Paul Hinder, vicario apostolico nell’Arabia meridionale, uno dei luoghi più islamici del mondo.

Altri protagonisti internazionali: Robert Harris, Premio Friuladria La Storia in un romanzo 2018 e André Aciman, Jami Attenberg, Pierre Lemaitre, Ala Al-Aswani, Antonio Muñoz Molina, Abir Mukherjee, Elizabeth Mckenzie, Bernie Mcgill, Juan Francisco Ferrandiz, Javier Sierra, Andrés Barba, Siri Ranva Hjelm Jacobsen, Prabda Yoon, Vladimir Kantor, Predrag Finci, Goran Vojnović, Olja Savicevic.

Le novita’ degli autori italiani: Antonio Scurati, Valerio Massimo Manfredi, Andrea Vitali, Aldo Cazzullo, Vittorino Andreoli, Benedetta Parodi, tutti in anteprima a pordenonelegge. Il festival apre con un grande omaggio a Pierluigi Cappello. A pordenonelegge anche Michela Murgia, Daria Bignardi, Paolo Giordano, Emanuele Trevi, Fulvio Ervas, Rosella Postorino, Antonia Arslan, Caterina Bonvicini, Mauro Corona, Mary Barbara Tolusso, Francesco Targhetta, Giuseppe Sabrina Nobile, Ilaria Tuti, Marco Malvaldi, Marcello Fois, Tiziano Scarpa, Paolo Di Paolo, Giuseppe Catozzella, Maurizio De Giovanni, Carlo Lucarelli e Paolo Mieli che raccontera’ Oriana Fallaci.