Avellino Covisoc, Bari Covisoc, Cesena Covisoc, Covisoc, Covisoc Serie B, sentenza Covisoc

Un’estate senza pace per il calcio italiano. L’ultimo “scossone” arriva dalla Covisoc, la Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche, che si è pronunciata sulle ammissioni dei club di A, B e C ai rispettivi campionati. A sorpresa, ma non troppo, sono state escluse dalla cadetteria Avellino, Bari e Cesena. I club avranno tempo fino al 16 luglio alle ore 18 per presentare la documentazione adatta.

Ma non è tutto, perché potrebbero comunque esserci due punti di penalizzazione per ogni illecito commesso dalle società. La scadenza successiva è poi giovedì 19 luglio quando, esaminati i ricorsi, le commissioni esprimeranno parere motivato al commissario straordinario della FIGC. Il giorno successivo quest’ultimo deciderà sulle concessioni delle licenze nazionali.

In caso di esito negativo, le società escluse avranno ancora la possibilità di ricorrere al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni il 26 Luglio. Va meglio al Chievo e al Parma che hanno ottenuto la licenza per la A “avendo rispettato i criteri legali, economici-finanziari e infrastrutturali”.