l'influencer è stata attaccata alle isole exuma

Qualche volta per ottenere lo scatto perfetto per i social si è disposti a qualsiasi cosa, anche a rischiare la vita. E’ quello che è accaduto all’influencer 19enne, Katarina Zarutskie, che stava per concludere la sua vacanza senza un braccio. L’influncer si è immersa in una piscina naturale piena di squali nutrice alle isole Exuma. Mentre galleggiava sullo specchio d’acqua però uno degli squali le ha azzannato il polso. Katarina ha prontamente bloccato il sangue con l’altra mano per evitare di attirare gli altri squali.

Nei progetti di Katarina Zarutskie quella alle isole Exuma doveva essere una vacanza di relax e di divertimento da passare insieme alla famiglia e al fidanzato. L’occasione di paesaggi incontaminati e acque cristalline poi le potevano dare l’occasione di immagini spettacolari da pubblicare sui social. Poi però la tragedia che ha rischiato di provocare l’irrimediabile. 

Il racconto di  Katarina Zarutskie

“Dalla mia esperienza, ho sempre saputo che gli squali nutrice sono innocui. Ho visto un’infinità di foto che ritraevano altre persone nella mia stessa situazione”, ha scritto l’influencer e in effetti in tanti si sono fatti ritrarre nella stesso luogo e nella stessa posizione di Katarina. L’incidente è stato ripreso involontariamente dal padre e dal fratello i quali, in attesa del momento adatto per scattare la foto, hanno catturato anche il morso dello squalo.

Dopo la medicazione e stabilito che il momento peggiore era passato, la rete si è scatenata con le critiche. “Hanno preso solo le informazioni che volevano e hanno trasformato la storia facendomi passare esclusivamente per una stupida modella di Instagram“, ha risposto Katarina, felice per essere sfuggita all’attacco. 

Foto da Twitter