Djokovic, Wimbledon

Dopo una maratona come quella di ieri tra Kevin Anderson e John Isner, Novak Djokovic e Rafa Nadal non volevano essere da meno. E così è stato, se è vero che la continuazione del match interrotto ieri sera e proseguito oggi sul Centrale coperto (come richiesto dal serbo) è andata ben oltre le cinque ore di durata, chiusa solo sul 10-8 del quinto da Nole, finalmente tornato sui suoi livelli.

Djokovic, che domani andrà a caccia del quarto titolo di Wimbledon della sua carriera, ha innalzato il suo gioco per competere al massimo con il numero 1 del ranking ATP, che per tutto il quinto set aveva dato la sensazione di poter trovare il break decisivo. Nel diciottesimo game, però, è stato Rafa a cedere per primo, offrendo al serbo la palla della finale, subito sfruttata. Domani la finalissima con Kevin Anderson.