Aggiornato alle: 16:17

Chelsea, il giorno di Sarri: “Voglio imporre il mio gioco sul campo”

di Redazione

» Sport » Chelsea, il giorno di Sarri: “Voglio imporre il mio gioco sul campo”

Chelsea, il giorno di Sarri: “Voglio imporre il mio gioco sul campo”

| mercoledì 18 Luglio 2018 - 15:54
Chelsea, il giorno di Sarri: “Voglio imporre il mio gioco sul campo”

È un Maurizio Sarri sfavillante quello che si è presentato oggi, a Londra, da nuovo tecnico del Chelsea: “È un onore essere qui, in Inghilterra, in Premier League nel miglior campionato del mondo e al Chelsea. Chiedo scusa a tutti per il mio inglese che non è certo dei migliori, ecco perché risponderò in italiano. In due settimane però risponderò in inglese”.

Le parole di Maurizio Sarri

“Avevo una situazione da risolvere col Napoli e non ho potuto pianificare nulla per il Chelsea. Sapevo che i Blues erano interessati a me, ma la cosa si è risolta solo di recente e avremo qualche problema di risolvere nella preparazione, ma lo faremo da subito. Per me è una sfida difficile ma affascinante – ha dichiarato in conferenza -, perché siamo in un campionato con le squadre e i giocatori più forti del mondo. Non ho chiesto nulla ad Ancelotti, voglio farmi la mia esperienza. So che non sarà semplice perché al momento la Premier League è più forte della Serie A, ma non cambierò il mio modo di giocare. Voglio divertirmi e so che il Chelsea non ha un modo di giocare tipicamente inglese, questo mi dà fiducia”.

“Non so cosa devo fare per tenere il mio posto – ha poi ammesso -, voglio divertirmi e avere una squadra competitiva. A Napoli ci sono riuscito, spero anche qui. Spesso è più più bello giocare bene, divertire i tifosi e non vincere piuttosto che il contrario, ma ovviamente spero di vincere qualche trofeo. A Napoli ho lasciato un ottimo ricordo dei tifosi e di tutta l’esperienza, li amerò per sempre. C’è stata qualche incomprensione con il presidente ma mi si è spezzato il cuore a lasciare gli azzurri. Se ci siamo lasciati male con la società vuol dire che ci sono stati errori da entrambe le parti. De Laurentiis ha interpretato male i miei silenzi che erano frutto di incertezza di chi aveva il cuore straziato a pensare di lasciare”.

Primo impegno per l’ex tecnico partenopeo, la Community Shield contro il City di Guardiola tra diciotto giorni.

Immagine frame video profilo Twitter Chelsea

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it