Grandi artisti sul palco della 21^ edizione del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale che torna a San Vito Lo Capo dal 21 al 30 settembre. Le Vibrazioni, The Kolors, Ermal Meta e Beppe Grillo saranno tra i protagonisti delle notti del festival, organizzato dall’agenzia Feedback di Palermo in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo.

“Il Cous Cous Fest è nato con me, è un evento in cui ho creduto e che ho sempre portato avanti – ha dichiarato il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino -. La manifestazione dà lustro alla nostra cittadina in Italia e nel mondo e porta economia nel nostro territorio.  Lavoreremo nei prossimi anni per un’ulteriore crescita della manifestazione che ritengo un evento inscindibile dalla storia di San Vito Lo Capo e un patrimonio da tutelare e valorizzare il più possibile”. 

Il programma musicale del Cous Cous Fest

Tutti i concerti e gli spettacoli in programma sono gratuiti, ad eccezione del concerto di Ermal Meta, in programma venerdì 28 settembre, per il quale da oggi partono le prevendite. Nei prossimi giorni saranno resi noti gli altri nomi degli artisti che completeranno il palinsesto dell’evento che chiude l’estate nella cittadina trapanese.

Si comincia già alla grande venerdì 21 settembre con il concerto del gruppo delle Vibrazioni. Domenica 23 settembre il palco è di Beppe Grillo, istrionico protagonista dell’esilarante spettacolo Ins omnia (ora dormo!), un viaggio nella vita del comico.

Giovedì 27 settembre fa tappa a San Vito Lo Capo il Summer Tour dei The Kolors. Venerdì 28 settembre arriva al Cous Cous Fest il trionfatore di Sanremo 2018, Ermal Meta, con il tour estivo italiano “Non abbiamo armi- Live!” che prende il nome dall’ultimo album dell’artista.

Il 21^ Cous Cous Fest

Il primo fine settimana della rassegna sarà dedicato al Campionato italiano Bia CousCous, la gara che mette a confronto il 22 e il 23 settembre sei cuochi provenienti da tutta Italia che si cimentano nella preparazione di ricette a base di cous cous. Saranno dieci, invece, i paesi partecipanti al Campionato mondiale di cous cous, la gara internazionale che è il momento centrale dell’evento.

A giudicarli una giuria tecnica e una popolare, formata dai visitatori della manifestazione. Torneranno anche quest’anno a San Vito Lo Capo i cooking show, gli appuntamenti con grandi chef che faranno degustare al pubblico le loro ricette. Tra questi Giorgione da Gambero Rosso Channel, Andy Luotto, Sergio Barzetti, volto della Prova del cuoco, su Rai1 e l’oste e cuoco siciliano Filippo La Mantia.

Anche quest’anno il cous cous sarà il vero protagonista. Sono almeno 40 le ricette di cous cous tra cui scegliere nei menu proposti dalle Case del cous cous, i tradizionali punti di degustazione dislocati in tutto il paese, di cui 4 sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. Novità di quest’anno è Cous cous & friends che propone non solo cous cous ma specialità mediterranee: la paella spagnola, le specialità greche della moussaka, del souvlaki (lo spiedino di maiale) e delle kolokythokeftedes (le polpette di zucchine e feta), ma anche la chakhchoukha della città di Biskra, la zuppa algerina con carne, patate e ceci. P

er i più golosi quest’anno c’è Dolcemente Sicilia, che offre in degustazione le più appetitose ricette della pasticceria dell’isola, dalla cassatella al cannolo, dalla pignolata alla cassata ma anche sfince, bigné e macedonie di frutta.  All’expo village, dalle 12 alle 24, è possibile immergersi in un coloratissimo mercato, un vero e proprio suq, alla scoperta dell’artigianato e dei manufatti tipici dei paesi in gara e siciliani in particolare.

Il programma completo della rassegna si trova su www.couscousfest.it