lavare-i-costumi-da-bagno consigli utili

Per i vacanzieri che hanno scelto il mare come meta per le ferie, uno degli indumenti più utilizzati è senza dubbio il costume da bagno. Capita di averli indosso per giornate intere ed essendo a contatto diretto anche con le parti intime è bene lavarli sempre con cura e attenzione.

Ecco allora qualche consiglio, utile anche per la loro conservazione negli anni.

Per prima cosa, evitare la lavatrice. Essendo realizzati con tessuti come il nylon o lycra è sempre preferibile lavarli a mano. 

Si può quindi lasciarli in ammollo in acqua tiepida con un cucchiaio di bicarbonato per una ventina di minuti. Dopo basterà usare un po’ di sapone duro per strofinare le parti più sporche e risciacquare con acqua fredda. 

Si potrebbe utilizzare per il risciacquo anche un po’ di aceto che, oltre a essere un ottimo disinfettante e ammorbidente, ravviva i colore e preserva gli elastici, che sono la parte più soggetta a usura. 

Ovviamente quando si stendono evitate il contatto diretto con il sole: scolorisce i colori accesi che di solito vengono usati per i costumi!

Una cosa che spesso succede è che dentro i costumi si infila la sabbia, specie quella più fine, e farla andare via è davvero difficile. Anche se potrebbe non sembrare, in quei casi l’aspirapolvere aiuta: azionatela, non alla potenza massina, e fatela aderire al costume in modo da farle risucchiare i granelli; poi lavateli. 

Un altro rimedio potrebbe essere il bicarbonato. Dopo aver messo il costume sotto un getto d’acqua fredda per eliminare la sabbia superficiale, cospargetelo di bicarbonato e mettetelo dentro un sacchetto di plastica. 

Chiudete e agitate. La granulosità del bicarbonato svolgerà un’azione abrasiva che leverà i granelli di sabbia più facilmente. Dopo strofinate il costume con un asciugamano asciutto e poi mettetelo in ammollo!