alaska airlines, incidente aereo seattle, incidente seattle, ruba aereo alaska, schianto aereo seattle

Non è ancora chiaro il motivo che abbia spinto un meccanico della Alaska Airlines a rubare un aereo all’aeroporto di Seattle e a schiantarsi dopo circa un’ora di volo. Diversi media Usa, fra cui la Cnn e Associated Press, riferiscono che l’uomo è stato identificato quale Richard Russel, 29 anni. Il velivolo è precipitato senza passeggeri a bordo, subito dopo il decollo dal Sea-Tac Airport. L’aereo “si è schiantato nel sud del Puget Sound“, ha detto l’aeroporto aggiungendo che le normali operazioni sono riprese.

Russel si faceva chiamare ‘Beebo‘ sui social media e il suo profilo Facebook aveva accesso limitato. Da quanto si apprende, si diceva originario di Wasilla, in Alaska, residente nello Stato di Washington e scriveva di essersi sposato nel 2012. Secondo quanto riporta la Cnn, Russell era molto attivo sui social e curava anche un blog. La Associated Press segnala che in un video di tono scherzoso postato su YouTube l’anno scorso, l’uomo parlava del suo lavoro e dei suoi viaggi dicendo: “Sollevo molti bagagli. Ma un sacco di bagagli. Così tanti bagagli…”.

Alaska Airlines su Twitter ha detto che l’aereo era un velivolo turboelica Bombardier Q400 appartenente a Horizon Air. Lo sceriffo, citato dalla CNN, ha detto che l’aereo sarebbe stato rubato da un meccanico e non è ancora chiaro se il disastro sia dovuto all’imperizia dell’uomo ai comandi o a intenzioni suicide. Lo sceriffo esclude l’ipotesi del terrorismo. Una coppia di F-15 era decollata per seguire il volo non autorizzato.