Ronaldo

L’ora dell’asta è sempre più vicina, e per tanti appassionati italiani è il momento di chiudere la propria lista di obiettivi per la propria rosa al fantacalcio. Dopo aver passato in rassegna portieri, difensori e centrocampisti, è oggi il turno degli attaccanti, i giocatori che, più di ogni altro reparto, sono in grado di risolvere, con l’intuizione giusta, una stagione. Questa la guida fascia per fascia, dai bomber più affermati fino alle possibili scommesse, a cura della redazione di Sì24. 

Cristiano su tutti

Non capitava da anni che ci fosse in Serie A un giocatore così in grado di polarizzare le scelte degli allenatori in vista dell’asta. Su Cristiano Ronaldo è netta la divisione tra chi vuole puntarci forte, tenendo da parte una grande quantità di crediti per l’attacco e chi (bluffando?) per il momento nicchia, pensando a nomi meno onerosi. Alle spalle del portoghese, i due bomber principi della scorsa stagione, Icardi e Immobile, oltre a Higuain, che al Milan spera di ritrovare le medie realizzative di Napoli. 

Esterni e mezzepunte, tra assist e insidie

Quest’anno, la Gazzetta dello Sport ha penalizzato molti trequartisti ed attaccanti esterni, spostandoli dalla lista dei centrocampisti a quella delle punte e, di conseguenza, abbassandone la valutazione in sede d’asta. Nomi come Iago Falque e Luis Alberto, però, possono fare la differenza con la loro costanza di rendimento, mentre convince meno Keita Baldé, che rischia di non avere il posto fisso in un reparto offensivo particolarmente affollato all’Inter. Occhio a Cengiz Under, che dopo il mancato arrivo di Malcom sarà ancora titolare, con licenza di far male sulla fascia destra. Più prudenza per il giovane Justin Kluivert, che pagherà lo scotto dell’adattamento. 

Senza posto fisso

Arkadiusz Milik, nell’idea di Carlo Ancelotti, parte leggermente avanti nelle gerarchie per l’attacco rispetto a Dries Mertens, ma dovrà mantenere una certa costanza sotto porta per conservare la maglia da centravanti titolare. Babacar ha sempre segnato quando chiamato in causa, ma al Sassuolo è al momento la riserva del falso 9 Boateng, Destro può sempre trovare la stagione giusta, ma sembra destinato a ingrigirsi nell’esperienza bolognese. Da sciogliere il ballottaggio al Genoa tra Piatek e Favilli, ma il polacco, forte di un gran precampionato, parte avanti. Non giocheranno sempre, ma valgono un investimento medio – in un attacco ampio – Lautaro Martinez e Patrik Schick. 

Scommesse intriganti

Nino La Gumina viene da un campionato in crescendo a Palermo, e vuole prendersi anche la Serie A con la maglia dell’Empoli, mentre Stepinski è chiamato a raccogliere l’eredità di Inglese dopo la buona impressione dello scorso anno. Nella Sampdoria può essere la stagione di Kownacki, con un Quagliarella che non può essere eterno. Occhio a Ignacio Pussetto, acquistato dall’Udinese per 8 milioni di euro con l’obiettivo di rinverdire la storia di colpi a effetto dal Sudamerica.