Catania, migranti, cronaca, sicilia, termina il braccio di ferro Italia Gb, nave Aquarius sbarca a Catania, migranti a Catania su nave ong, nave ong con migranti batte bandiera inglese a Catania

Obiettivo raggiunto per Matteo Salvini. “Ora in mare non è rimasta più nessuna Ong. Abbiamo fatto più noi in tre mesi di governo che il Pd in 5 anni. Noi andiamo avanti, senza paura, non saranno inchieste o minacce a fermarci!”. Lo scrive in un tweet il ministro dell’Interno, postando un articolo de ‘Il Fatto Quotidiano’ in cui si afferma che anche “la nave Aquarius si ferma: così le Ong sono sparite dal Mediterraneo”.

Volpi: “Nave Aquarius rientra a Marsiglia”

“Nave Aquarius rientra a Marsiglia e senza nessuna nave Ong nel Meditteraneo si interrompe così un meccanismo che, al di là dell’encomiabile intento umanitario degli operatori, non ha arrestato la tragedia dei morti nel Mar Mediterraneo e ha riversato centinaia di migliaia di disperati nei porti italiani”. Lo dice il sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi. “Un paese sovrano non permette che l’agenda delle politiche migratorie venga dettata dalle ong, i cui finanziatori non rispondono delle problematiche connesse con l’impatto demografico degli ingenti flussi migratori, né dei costi materiali e sociali dell’accoglienza, né della difficoltà delle politiche di integrazione, né di quelle securitarie”, ha poi aggiunto.

 
Aquarius: “Torneremo il prima possibile”

Ma la nave Aquarius di Sos Mediterranee, impegnata nel soccorso di migranti nel Mediterraneo, non si arrende. Si trova nel porto di Marsiglia per uno scalo tecnico “dopo 27 giorni in mare e 3 salvataggi”, fa sapere la stessa ong, aggiungendo: “torneremo il prima possibile nella zona di ricerca e soccorso”.