La definì “viado” nel corso di un’intervista a “La Zanzara” di Cruciani e David Parenzo su Radio24. Per questo, Nina Moric dovrà risarcire Belen Rodriguez con 2 mila euro, oltre a una multa di 600 euro.

I fatti risalgono a settembre 2015 quando la Moric la definì così accusandola di girare nuda per casa davanti al figlio Carlos. Il giudice milanese ha riconosciuto a favore dell’imputata le attenuanti generiche equivalenti all’aggravante. Belen aveva chiesto un risarcimento di 20 mila euro dicendo che li avrebbe donati in beneficenza.