Pouille

Sono i padroni di casa a partire coi favori del pronostico in vista della semifinali di Coppa Davis in programma nel weekend, in Francia a Lille e in Croazia a Zara. I galletti di Yannick Noah, infatti, devono aver salutato con un sorriso il ritiro di Rafa Nadal agli US Open a causa di problemi al ginocchio che ne comprometteranno il finale di stagione, costringendolo a saltare il fine settimana alla Pierre-Mauroy Arena. 

Sul cemento indoor del palazzetto di Lille, a difendere i colori dei campioni in carica francesi saranno Lucas Pouille, Richard Gasquet, Benoit Paire, Adrien Mannarino (come riserva) e i doppisti Julien Benneteau e Nicolas Mahut, a discapito di Herbert. Dall’altra parte, la Spagna risponde con Carreno Busta, Bautista Agut, Ramos-Vinolas, e per il doppio la coppia Feli Lopez-Granollers. Una sfida decisamente in salita per la formazione spagnola, che dovrà trarre il massimo dai singolari di Carreno, mai particolarmente brillante in stagione, ma sicuramente il migliore dei suoi sul veloce.

Strada ancora più complicata quella verso la finale per gli Stati Uniti, che affronteranno a Zara la Croazia di Cilic e Coric senza i loro migliori singolaristi – almeno in termini di ranking  – John Isner, che ha dato forfait a causa dell’imminente parto della moglie, e Jack Sock, lasciando così le chances di qualificazione nelle mani di Querrey Steve Johnson, Ryan Harrison, Frances Tiafoe e Mike Bryan, che aveva annunciato il ritiro dalla Coppa Davis, ma ha fatto il suo ritorno per aiutare la squadra. Oltre ai due singolaristi di punta, la Croazia può vantare invece Dodig e Pavic, due doppisti di assoluto livello, oltre al jolly Skugor.