asia argento in lacrime a non è l'arena

Un nuovo tassello si aggiunge al caso Asia Argento. Jimmy Bennett che ha accusato l’attrice e regista italiana di violenza sessuale, ottenendo per questo un risarcimento di 380mila di dollari, è stato a sua volta denunciato per molestie.

I fatti, riportati dal Daily Beast che è venuto in possesso degli atti giudiziari, risalgono al 2015. L’ex fidanzata di Bennett lo denunciò spaventata dall’atteggiamento violento del ragazzo che la pedinava e la minacciava. “Alle spalle ha alcune storie di droga, potenzialmente poteva essere un violento: per questo io e mia mamma non ci sentivamo al sicuro”, si legge nella denuncia presentata dalla ragazza alle autorità californiane.

Jimmy Bennett accusato di molestie e stalking

Bennett è stato inoltre accusato dall’ex fidanzata di stalking e pornografia minorile e di avere avuto rapporti non consenzienti quando lei era ancora minorenne. “Avevo 17 anni e non lo avevo mai fatto – continua la dichiarazione -, lui mi ha convinta. Si è fatto strada nella mia vita, mi ha manipolata fino a farsi mandare delle mie foto nuda: questo mi ha creato danni emotivi“.

Il 17 luglio del 2015 i giudici della Corte Suprema di Los Angeles hanno emesso una misura restrittiva temporanea nei confronti di Bennett, per proteggere l’ex fidanzata e la madre. I fatti risalirebbero allo stesso periodo della vicenda che ha coinvolto l’attore e Asia Argento.