”A me della vittoria non interessa niente, tantomeno di fare pena perché posso assicurare che la pena è l’ultima cosa ricercata e la prima odiata da me e da qualsiasi altro tipo di disabile. Sto facendo tutto questo per mostrare alle persone ottuse (appunto) che una ragazza senza un arto può gareggiare al pari di tutte, che la diversità non è vincolante, che la vita non si interrompe mai ed è sempre bella, anche quando sembra che ce l’abbia con te, che da un dramma si rinasce e si cresce più forti di prima, tutto sta nel saper reagire”. È così che Chiara Bordi smorza le polemiche e tira dritto.

La finale di Chiara Bordi a Miss Italia 2018

Stasera dalle 21.10 sul La7 verrà trasmessa, in diretta da Milano, la finale di Miss Italia a cui la 18enne di Tarquinia parteciperà con la fascia di Miss Ethos e il numero 08. Da settimane su social, giornali e tv, non si fa altro che parlare della straordinaria partecipazione di Chiara a Miss Italia 2018. La finalista ha una marcia in più. Il suo coraggio e la sua determinazione l’hanno già fatta diventare un esempio di vita per tutti.

Aveva solo 12 anni quando, a seguito di un grave incidente stradale con il motorino, le hanno dovuto amputare una gamba. Un fatto che non è però riuscito a bloccare la determinazione di Chiara che ha scelto di essere un modello per tutti continuando a vivere i suoi sogni con la stessa determinazione di prima. Ecco quindi che ha deciso di partecipare al concorso di bellezza dove, per la prima volta quest’anno, è stata ammessa una ragazza con un difetto fisico.