Confermato il contratto a tempo indeterminato per trentadue infermieri precari della Fondazione Giglio di Cefalù. Oggi la firma alla presenza del presidente della Fondazione Giovanni Albano, del responsabile delle risorse umane, Salvatore Greco e della coordinatrice del servizio infermieristico, Stefania Vara.

“Abbiamo voluto dare, in questi primi mesi – ha detto il presidente Albano – la priorità alle persone che sono la forza di questo Istituto. Noi abbiamo il dovere – ha aggiunto rivolgendosi al personale – di dare sicurezza al vostro futuro e voi, con il vostro lavoro, ai nostri pazienti”. Da qui l’invito “di mettere sempre al centro il paziente”, sottolineato dal responsabile del personale.

“Quando una risorsa della Fondazione da noi formata va via – ha affermato la coordinatrice infermieristica Vara – diminuisce la qualità dell’assistenza sanitaria. Non potevamo permettercelo e non ce lo siamo permessi grazie al presidente e all’ufficio personale che hanno risposto concretamente alla nostra richiesta di stabilità”. Albano ha anche anticipato che si sta procedendo alla conferma di contratti a tempo indeterminato per le altre professioni sanitarie della Fondazione. “È stato possibile effettuare la conferma di questo personale – ha concluso il responsabile delle risorse umane – nel rispetto del decreto legislativo 81/2015”.