temptation island vip polemica maestra di inglese

Pioggia di polemiche su Emma Dalla Benetta. La tentatrice di Temptation Island Vip, nonchè maestra di inglese in una scuola elementare,  ha infatti attirato le aspre critiche di Elena Dozzan, Assessore all’Istruzione della Regione Veneto.

Trovo paradossale  che un’insegnante di una scuola primaria possa anche solo pensare di partecipare ad una trasmissione televisiva del calibro di Temptation Island Vip senza compromettere minimamente quell’autorevolezza e quella professionalità che il suo ruolo imporrebbe nei confronti degli alunni e delle loro famiglie.

E in un post sulla sua pagina Facebook ha aggiunto: “Ci affanniamo a ribadire in ogni occasione che quello dell’insegnante è un ruolo che va socialmente rispettato e valorizzato: ci indigniamo poi ogni qualvolta un docente viene offeso, aggredito o deriso dagli studenti o dai loro genitori, come spesso purtroppo è accaduto. Ma se – continua – una insegnante il discredito se lo getta autonomamente (come in questo caso, partecipando ad un reality così discutibile), non sta forse arrecando danno a tutta la categoria e al lavoro delle Istituzioni?”.

La risposta di Emma Della Benetta 

Immediata la replica della sexy prof. in un’intervista a VicenzaToday:

Lavoro nel mondo della moda per passione e sono una professionista. Ai bambini insegno il bello della diversità e della libertà e che senza inglese non si va da nessuna parte. L’assessore Donazzan ha completamente ragione quando dice che il nostro mestiere di insegnanti è sottovalutato a partire dal livello economico. Questo mio secondo lavoro, la moda, mi ha dato da mangiare per dieci anni e senza svalutare l’impegno nella scuola. Il sistema scolastico italiano è ‘centrifugo’, porta i suoi professionisti ad andarsene. Allo stesso tempo, io trovo soltanto positivo che un docente coltivi altre passioni, come può essere la musica o nel mio caso la moda. La scuola deve aprirsi al mondo reale. Tanto più che la realtà televisiva esercita un fortissimo interesse sui ragazzi: a loro insegno che è bello che ci siano libertà e diversità e che questo può manifestarsi in molti moda.

Emma Dalla Benetta è stata poi intervistata da Mattino 5 raccontando dei messaggi di conforto ricevuti fin ad ora. “Ho avuto soltanto dimostrazioni di solidarietà per quanto mi riguarda. L’assessore Dozzan non avendo visto nemmeno il programma – sostiene Della Benetta – ha parlato senza essere consapevole di quello che poi effettivamente veniva messo in onda e di quello che ho fatto nella pratica. Quando ci si espone bisogna esporsi sui dati di fatto. Capisco che ognuno voglia esprimere la propria opinione, ma devi avere un’opinione su qualcosa che conosci, non puoi avere un’opinione su qualcosa che non conosci. Se non conosci il programma, se non l’hai visto perché ancora non è andato in onda, l’unica cosa che posso pensare è che forse, ‘forse’, l’assessore avesse voglia di par parlare di sè. Sono stati usati toni pesanti contro di me – conclude -, non so come la vediate voi’.

Foto da Instagram