prestiti on line

Mentre in Italia continuano a scendere le richieste di mutuo altrettanto non si può dire per il settore dei prestiti che di contro nel 2017 ha segnato cifre da record. Con una crescita che coinvolge sia il numero delle richieste effettuate che il valore medio degli importi prestati, in questo settore i livelli sembrano essere tornati quelli pre-crisi. Ma quali sono i numeri di questo sviluppo?

Prestiti 2017: un mercato fatto di record

Secondo le ricerche effettuate dal Crif, il 2017 ha visto un aumento del numero di erogazioni di prestiti pari al +9,3% rispetto all’anno precedente mentre, allo stesso modo, anche il valore medito delle cifre erogate è cresciuto, raggiungendo una cifra superiore ai 9mila euro. Un traguardo particolarmente importante, se si considera che sia parla di una media di importo pari a quella dei periodi pre-crisi economica (2010).

Le motivazioni alla base dei numeri espressi, sempre secondo gli esperti del Barometro Crif, sono oramai note. A trainare questa crescita sono infatti innanzi tutto le richieste di prestiti personali, che hanno segnato un +18,7% a dicembre 2017 portando a un +5,4% su base annua mentre, di contro, i prestiti finalizzati evidenziano un trend negativo pari al -0,8% rispetto all’anno precedente. Approfondendo tuttavia l’analisi, è possibile notare che un settore particolare dei prestiti personali è stato caratterizzato ed è tutt’oggi oggetto di una crescita incredibilmente positiva: quello dei prestiti online.

Il boom dei prestiti personali online

All’interno del trend di crescita dei prestiti personali, è impossibile infatti non sottolineare il peso avuto dai prestiti online. Si parla di oltre 126 milioni di euro erogati in forma di prestito per via telematica, con un tasso di crescita notevole: secondo quanto rilevato dalla piattaforma P2P lending, l’aumento percentuale supera il +200% rispetto allo scorso anno.

Un fenomeno, questo, che deve il suo successo alla sempre maggiore difficoltà di richiesta tramite gli intermediari bancari, i cui requisiti per ottenere dei finanziamenti si sono fatti negli anni sempre più stringenti, con interessi e tempi di attesa in costante aumento. Di fronte alle emergenti difficoltà, sempre più italiani si sono dunque rivolti a piattaforme di prestiti personali online come younited-credit.com, che abbattono i costi eliminando gli intermediari e offrono risposte certe alle richieste di finanziamento in tempi celeri (generalmente entro 24 ore).

Prestiti personali: come li spendono gli italiani?

Stando ai dati ufficiali, la maggioranza delle famiglie italiane richiede un prestito (spesso corposo) per coprire le spese della ristrutturazione della casa, mentre il secondo posto è occupato dai prestiti richiesti per l’acquisto di un’automobile. Molto interessante il dato che vede al terzo posto di questa classifica i prestiti personali finalizzati a finanziare le vacanze. Pare infatti che quest’anno siano stati 30mila gli italiani che hanno deciso di pagare la propria vacanza “a rate”, con un aumento de 16% rispetto all’anno precedente.