dimagrire con la dieta della pizza

Dieta non vuol dire necessariamente rinunce. Si può infatti dimagrire e recuperare la linea anche con gusto e mangiando ciò che si preferisce. Chi non ha sempre sognato per esempio la dieta della pizza? Lo chef italiano Pasquale Cozzolino, proprietario di un ristorante a New York, ha ideato così un regime alimentare che non preveda l’esclusione dei carboidrati ma un’alternanza di cibi che ruoti però attorno alla pizza. Una dieta troppo rigida, secondo Cozzolino, nella maggior parte dei casi viene abbandonata e i chili persi con sacrificio vengono ripresi immediatamente.

Consigli per perdere 7 kg con la dieta della pizza

Lo chef, anche lui con problemi di peso, ha sperimentato una Happy Diet basata sul consumo della pizza e ha dimostrato che con essa si possono perdere fino a 7 kg. Un alimento amato da tutti che però nella dieta di Cozzolino non deve prevedere condimenti calorici e grassi come insaccati, alimenti sott’olio o fritti e carne. La pizza consumata può essere una semplice margherita, anche con l’aggiunta di verdure grigliate

La dieta non prevede inoltre la pizza in tutti i pasti della giornata ma solo a pranzo per bilanciare gli altri pasti e ed è sconsigliabile protrarla oltre il mese. E’ importante non dimenticare la colazione che deve essere a base di frutta fresca e cibi integrali. La dieta della pizza inoltre prevede una cena leggera e due litri d’acqua da bere durante tutto il corso della giornata.

Menù tipo della dieta della pizza

Colazione: yogurt, fette biscottate integrali, marmellata bio, miele, frutta fresca di stagione, latte o caffè

Spuntino di metà mattinata: yogurt o frutta secca o disidratata al naturale senza sale aggiunto

Pranzo: pizza margherita o con melanzana, zucchine, funghi, radicchio, peperoni grigliati o pizza marinara

Cena: vellutata di verdure, pesce alla griglia con contorno di insalata o di verdure bollite

Dopocena: tisana drenante a base di finocchio, anice stellato, roibos liquirizia e aloe