: data Benfica – Napoli, accoltella figlio, figlia lanciata dal balcone, lancia figlia dal balcone, Taranto, taranto figlia

Una tragedia familiare nel rione Paolo VI di Taranto dove un 49enne che aveva da poco perso la patria potestà ha accoltellato al collo il figlio 14enne e poco dopo ha lanciato dal balcone del terzo piano la figlia di 6 anni che ora è in fin di vita. L’uomo, arrestato per tentato omicidio, è stato salvato dai carabinieri che ne hanno evitato il linciaggio da parte di centinaia di persone accorse sul posto.

I due bambini erano stati affidati alla nonna ed è proprio lì che si sono consumati i tentati omicidi. La piccola, che ha riportato un trauma cranico commotivo, un trauma facciale e gravissime lesioni al torace, è stata sottoposta a intervento chirurgico. Suo fratello, colpito guarirà invece in due settimane.

Taranto, litiga con l’ex e getta la figlia dal balcone 

Al momento dell’aggressione in casa c’erano la madre dell’uomo, suo fratello e un nipote. Secondo quanto accertato dagli investigatori, il 49enne domenica mattina è piombato nell’abitazione di sua madre e, dopo aver litigato al telefono con la ex moglie, ha cominciato a dare in escandescenze.

L’uomo ha accoltellato il primogenito ma la ferita fortunatamente si è rivelata superficiale. Il papà, dopo qualche minuto, ha preso in braccio la bambina di sei anni che era sul divano e l’ha scaraventata dal balcone nonostante i tentativi degli altri familiari di bloccarlo.

L’uomo si è quindi barricato in casa dopo la fuga dei parenti. Quando i carabinieri sono arrivati, hanno dovuto sfondare la porta e usare spray al peperoncino per immobilizzare l’uomo e arrestarlo.