Federer Shanghai

Buona la prima per Roger Federer, che al Masters 1000 di Shanghai sfoggia per la prima volta su suolo asiatico il nuovo sponsor tecnico Uniqlo. Nel secondo turno tutt’altro che agevole contro Daniil Medvedev, in gran forma e reduce dal successo nell’ATP 500 di Tokyo, il campione uscente ha faticato non poco per piegare le resistenze del giovane russo, arresosi al terzo set con il punteggio di 6-4 4-6 6-4 in favore dello svizzero, che domani affronterà Bautista Agut per un posto nei quarti. 

Agli ottavi, finalmente, si rivede anche Marco Cecchinato, che per la prima volta in carriera ha messo in fila due vittorie sul veloce a livello ATP, ed è chiaramente positivo (anche per la classifica) che lo abbia fatto in un Masters 1000, per di più superando al terzo set un cliente ostico come Hyeon Chung, capace di incantare sul cemento nella prima metà di stagione. 

Domani, il Ceck concederà la rivincita del Roland Garros a Novak Djokovic, da lui battuto in quattro set nella partita più memorabile della sua carriera, i quarti di finale di quest’anno a Parigi. Certo, adesso Nole arriva forte di una ritrovata fiducia e – soprattutto – fame di vittorie, ma il palermitano non parte battuto. Eliminato, invece, Andreas Seppi, che ha ceduto a un Benoit Paire arrivato in condizioni smaglianti al finale di stagione.