Una bomba carta è stata fatta esplodere questa notte nella sede della Lega ad Ala, alcuni vetri della sede nel Trentino meridionale sono andati in frantumi. Qui era atteso Matteo Salvini, per la campagna elettorale per le provinciali. Di fronte alla sede è stata fatta anche una scritta: “Ancora fischia il vento”. Il governatore del Trentino: “Già denunciate due persone”.

“Bomba carta nella notte contro una sede della Lega ad Ala, in provincia di Trento. Sono stati gli anarchici – ha detto il ministro dell’Interno -. Sono orgoglioso delle forze dell’ordine e dei nostri straordinari militanti che hanno già ripulito. Certi soggetti hanno capito che dopo decenni anche i trentini vogliono voltare pagina e reagiscono con la violenza, ma non fermeranno il nostro sorriso e il cambiamento. Oggi pomeriggio sarò in Trentino Alto Adige per abbracciare tutti”.

“Ho sentito il commissariato del governo e la questura – dice il presidente della Regione Ugo Rossi -. Auspico durezza contro i responsabili. Non è possibile che ciclicamente qualcuno di certi ambienti faccia le solite cose. Sarebbe ora e tempo di agire con fermezza. Sono cose da deficienti patentati, lo voglio dire proprio così. Io sono un competitor della Lega (Rossi è del Partito autonomista trentino tirolese), ma esprimo ad Ala la mia solidarietà”.

Foto da Twitter.