japan tv, chef pasquale clairi, missi sicilia, elisabetta lucchese, tokyo, messina, cucina, arte, cibo, paesaggi, bellezze d'italia,

Japan Tv è arrivata a Messina per raccontare le bellezze d’Italia al popolo giapponese. A condurli in questo viaggio, tra gusto e bellezza, due siciliani d’eccezione: lo chef Pasquale Caliri e la bellissima messinese eletta Miss Sicilia, Elisabetta Lucchese. Le riprese faranno parte di una serie di puntate dedicate alle bellezze italiane in tutte le loro declinazioni: dal paesaggio, all’arte, al cibo.

Messina in onda a Tokio con Miss Sicilia e lo chef Pasquale Caliri

“Ci siamo soffermati a raccontare tutti gli aspetti della dieta mediterranea – spiega lo chef Caliri – che ha catturato l’attenzione dei produttori giapponesi. Ci hanno chiesto di valorizzare le ricchezze del nostro territorio con un menù tradizionale che tenesse conto appunto delle basi della nostra alimentazione: verdure, legumi, pesce ma anche pane e pasta”. Le telecamere nipponiche hanno trascorso due giorni nella cucina dello chef  riprendendo minuziosamente le preparazioni e lo svolgimento della giornata ordinaria di uno chef italiano.

A condurli nello scenario del Marina Del Nettuno dove si è registrato il programma, la giovane Miss Sicilia Elisabetta Lucchese. La Miss, al tavolo dello chef, ha raccontato ai giapponesi i segreti per restare in forma e conservarsi belli seguendo una sana e corretta alimentazione.

Il menù tradizionale ha spaziato da una pasta fatta a mano con antichi grani siciliani ad  una zuppa di legumi, dai tradizionali involtini di pescespada accompagnati da verdure al salto, la caponata, ai fichi d’india che hanno stregato i giapponesi che non conoscono questo frutto da noi così diffuso. Elisabetta Lucchese è stata ripresa mentre degustava i piatti dello chef (che l’ha sorpresa con una caponata costruita come un dessert sormontata da una spuma di ricotta).

Il programma che andrà in onda in Giappone si è concluso con una lunga intervista allo chef ed alla Miss che hanno raccontato le loro esperienze e le bellezze non solo culinarie della nostra terra.