Ponte morandi, genova, ponte genova, crollo ponte morandi genova, vittime crollo ponte morandi, autostrade stanzia 50 milioni per familiari vittime ponte morandi,

Autostrade per l’Italia ha presentato il suo progetto per la ricostruzione del Ponte Morandi, crollato a Genova lo scorso 14 agosto. Il progetto, ispirato dal punto di vista estetico a quello proposto dall’architetto Renzo Piano, è stato consegnato lunedì al sindaco e commissario per la ricostruzione, Marco Bucci.

M5S: “Il Parlamento non ammette Autostrade alla ricostruzione”

Intanto il M5S prende le distanze e smentisce “categoricamente” che in Parlamento “si stia agendo per ammettere Autostrade per l’Italia ai lavori di ricostruzione di Ponte Morandi a Genova”. Lo chiarisce il portavoce del M5S alla Camera e relatore del decreto Emergenze, Gianluca Rospi. “Sarebbe infatti assurda – dice – una marcia indietro su questa decisione dopo che sia l’Autorità garante della concorrenza sia l’Anac hanno ritenuto plausibile e fondata la decisione di escludere Autostrade”.

Bucci: “Autostrade in campo per tante altre cose”

“Tutti quanti tornano in campo: non è che torna in campo solo Aspi che è fuori dalla ricostruzione ma non per la demolizione. Ci sono tante altre cose come per esempio la rimozione dei detriti. Autostrade è in campo per tante altre cose“. Sono le parole con cui il sindaco e commissario per la ricostruzione Marco Bucci commenta l’emendamento al dl Genova, che potrebbe far rientrare in gioco Aspi.  “In vita mia ho sempre lasciato tutte le porte aperte: dovevo andare a vivere a Carcare (Savona) e uno mi ha detto ‘vai in Usa’. Così sono andato in America”.

“Per la ricostruzione del ponte Morandi noi inviteremo il mercato – aggiunge Bucci -. Magari alcune società potrebbero accordarsi con alcune aziende che hanno la filiale in Italia ma che sono estere. Ce ne sono parecchie”. E ancora: “Ci sono parecchie aziende che hanno l’attestazione Soa, però magari sono aziende straniere che hanno una filiale in Italia e sono certificate qui”.

Ponte Morandi, Autostrade presenta il progetto

Il disegno presentato da Autostrade prevede un ponte lungo 1.054 metri classico e lineare, con nove campate e travi appoggiate classiche e con travi e soletta in calcestruzzo. Il ponte verrebbe posto ad un altezza quasi pari a quella del viadotto crollato e i tempi stimati per la costruzione ammontano a nove mesi.

A sostenere il ponte, dei piloni classici a forma di “V” – con ampiezza massima di 40 metri – e due a forma di “I” alle estremità. Il progetto Aspi prevede pannelli fonoassorbenti alti tre metri in entrambi i lati dell’impalcato. 

L’elemento più particolare del progetto è l’illuminazione. Sono previsti infatti lampioni per tutta la lunghezza del ponte, posti a venti metri sul piano stradale per riproporsi nella parte inferiore con una luce sferica.