Scene da saloon, scene che riportano all’NBA di qualche decennio fa, quelle che si sono viste stanotte allo Staples Center durante la partita tra Los Angeles Lakers, alla prima casalinga di LeBron, e Houston Rockets. Con quattro minuti rimasti sul cronometro del quarto quarto, a far scattare la scintilla sono stati Chris Paul e Rajon Rondo: CP3 ha sferrato un pugno al play di Los Angeles, e Ingram per fare giustizia ha colpito al volto il veterano di Houston. 


A posteriori, sono circolate voci su un presunto sputo di Rondo a Paul, negato fino a questo momento dall’entourage del giocatore e dai Lakers stessi, ma c’è da aspettarsi un intervento dell’NBA, storicamente molto attenta negli ultimi anni a sanzionare queste situazioni. Probabilmente, i giocatori coinvolti verranno sospesi per un paio di partite.