comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, roma, virginia raggi, matteo salvini, giuseppe pignatone, omicidio desiree mariottini, 16enne stuprata e uccisa a san lorenzo, immobili occupati roma

Si è riunito a Roma il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in seguito all’omicidio di Desirée Mariottini, la 16enne morta in uno stabile abbandonato del quartiere San Lorenzo. Presenti al vertice anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini, il sindaco di Roma Virginia Raggi e il procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone. Tra i punti all’ordine del giorno anche la questione degli sgomberi di immobili occupati

Omicidio Desirée, vertice in Prefettura con Salvini e Raggi

“Ho raggiunto d’urgenza il Comitato Ordine e sicurezza pubblica di Roma, e poi andrò a San Lorenzo con un pensiero a Desirée – ha scritto su Twitter Matteo Salvini -. Una ragazza di 16 anni non può morire stuprata così in un quartiere ricettacolo di criminali e spacciatori. Vado a vedere di persona, #tolleranzazero”.

Pronta la risposta del sindaco di Roma. “La Lega Nord forse non conosce Roma. Non c’è solo San Lorenzo come quartiere difficile. Abbiamo zone più periferiche come San Basilio, Tor Bella Monaca, Corviale, Centocelle in cui è necessario che l’azione dello Stato sia più incisiva. Servono più forze dell’ordine, accompagnerò il ministro Salvini a conoscere Roma in modo che si possa passare finalmente dalle parole ai fatti”, ha precisato Virginia Raggi.

Foto da Twitter.