turismo di radice in sicilia

Migliaia di chilometri alla scoperta delle proprie origini. Si è svolto il 17 ottobre, a Rometta e Saponara, due piccoli borghi nel Messinese, il tour di una numerosa famiglia di italo americani, organizzato da Rosario Turrisi, nell’ambito dell’iniziativa “Roots ‘n Tours”, con il supporto delle due amministrazioni comunali.

Una famiglia di origini siciliane che ha avuto così la possibilità di tornare nei luoghi di nascita dei loro bisnonni. In 10 hanno partecipato a questa esperienza: Amanda Rantuccio, Responsabile Marketing Comunication di Apple, è arrivata in Sicilia insieme ai suoi genitori, zii e cugini, per visitare Rometta e Saponara, lì dove abitavano i suoi bisnonni paterni, Giovanni Rantuccio e Angela Bonanno.

Il viaggio di Roots ‘n Tours

Partendo da Rometta, dove il sindaco Nicola Merlino e una delegazione hanno accolto la famiglia, che ha poi ricevuto una targa e l’albero genealogico del ramo Rantuccio, il gruppo si è spostato a Sant’Andrea, lì dove nacque il bisnonno di Amanda, Giovanni Rantuccio. Tra i momenti più emozionanti l’incontro con gli artigiani di Rometta, che hanno mostrato zampogne e cesti in vimini, e il pranzo alla trattoria “Sottocastello”, a base di prodotti locali.

Nel pomeriggio il tour è proseguito a Saponara, paese natale di Angela Bonanno, bisnonna di Amanda. Anche qui, tra musiche tipiche e balli di gruppo, il sindaco Fabio Vinci ha accolto la famiglia e ha letto un discorso di benvenuto ricordando i tanti emigrati che nei secoli hanno lasciato Saponara. Nella sala consiliare gli ospiti hanno ricevuto una targa ricordo e l’albero genealogico del ramo Bonanno.

Cos’è il turismo di radice

Un’esperienza unica che rientra nella grande iniziativa “Roots ‘n Tours”, a respiro internazionale, ideata da Rosario Turrrisi con il supporto di Giovanni De Carli e che si propone di rilanciare e valorizzare il turismo nei territori verdi e incontaminati della Sicilia, avendo come leva il “turismo di radice” e il fare sistema. Un progetto che “Roots ‘n Tours” svolge in cooperazione e sintonia con le amministrazioni comunali e i soggetti privati, con lo scopo di valorizzare i territori minori, il patrimonio culturale, le eccellenze e la storia.

“Roots ‘n Tours” ha elaborato un vero e proprio format di valorizzazione dei territori minori attraverso il “viaggio per le radici” per oriundi italiani che vivono all’estero. I mercati di riferimento sono i paesi dove è stata massiccia l’emigrazione a partire dalla fine dell’Ottocento proseguita fino ai primi del Novecento. Altri “viaggi per le radici” si sono svolti in altre aree della Sicilia come Bisacquino, Chiusa Sclafani, Giuliana, Piana Degli Albanesi e Borgetto, organizzati e diretti da Rosario Turrisi. E il viaggio continua.