Russia, esplosione sede servizi segreti russi, Igor Orlov, Arkhangelsk, ordigno non identificato,

Un’esplosione nell’edificio dei servizi segreti russi ad Arkhangelsk, nella regione artica russa, ha provocato la morte di una persona, mentre altre tre sono rimaste ferite. Lo ha fatto sapere il governatore Igor Orlov, sottolineando che “non si è trattato di un’esercitazione, la situazione è molto seria”. L’esplosione sarebbe stata causata da un ordigno non identificato.

La vittima non faceva parte dei servizi segreti. “Confermiamo che non si tratta di un nostro impiegato”, ha detto il portavoce del dipartimento regionale di Arkhangelsk, Yelizaveta Semushina. Orlov ha poi assicurato di aver innalzato le misure di sicurezza nelle sedi delle istituzioni nella regione.