palermo, agrigento, maltempo, allagamenti, frane, sicilia occidentale piegata dal maltempo, smottamenti in sicilia, strade chiuse nel palermitano
Strada che collega Palazzo Adriano con Bisacquino

Il maltempo mette in ginocchio l’intera penisola italiana ma nelle ultime ore a registrare ingenti danni continui è la Sicilia, soprattutto nelle province di Palermo e Agrigento. Le piogge continuano incessanti, la Protezione Civile infatti già ieri aveva diramato una nuova allerta arancione

Maltempo, la Sicilia occidentale devastata dalle precipitazioni

Ore di paura a Sciacca e Ribera, nell’Agrigentino. Le strade si sono trasformate in fiumi dopo l’esondazione del torrente Cansalamone, che ha riversato acqua e fango sulla strada statale 115, che collega Sciacca ad Agrigento. Pertanto la polizia stradale ha disposto la chiusura di quel tratto di strada. 

Le acque hanno raggiunto con violenza anche la zona dello Stazzone. Il sindaco Francesca Valenti infatti, oltre a disporre la chiusura dell’istituto scolastico Don Michele Arena, ha invitato i cittadini a non uscire da casa ed evitare i piani bassi.

Allagamenti e strade chiuse a Palermo e provincia

Anche a Palermo il maltempo continua a causare grandi danni. La rotonda Spadolini, in fondo a via Ugo La Malfa, è completamente allagata. Si tengono sotto stretto controllo i sottopassi di viale Regione e i cimiteri, anche se la furia del maltempo ha limitato l’affluenza nelle ultime ore. A Borgo Nuovo è stata chiusa la palestra in cui lo scorso 29 ottobre è caduto un albero, mentre si teme per un altro già in procinto di cadere. Altri impianti ospiteranno le attività della struttura chiusa. 

La provincia di Palermo non rimane esclusa dalle conseguenze di questa nuova ondata di maltempo. A Palazzo Adriano infatti, l’esondazione del fiume Sosio ha allagato strade e case. Traffico momentaneamente bloccato in entrambe le direzioni della SS 118 “Centro Occidentale Sicula” all’altezza del km 94 tra Sambuca di Sicilia e la SP 108 per Giuliana. Invase dalle acque anche la statale che collega Corleone e San Cipirello così come la provinciale che tra Camporeale e Roccamena.

La Protezione civile di Bisacquino “invita la cittadinanza ad evitare di uscire e di spostarsi in automobile. Si raccomanda massima prudenza, soprattutto in vicinanza di ponti e torrenti”. Per le difficoltà create dal maltempo tra Bisacquino e Corleone, il Comune chiede di “fare attenzione all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti e nei centri urbani; guidare con attenzione, specie sui tratti esposti alla caduta di piante e sassi; sostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento prima dell’inizio del periodo di allerta; limitare attività all’aperto e gli spostamenti; fare molta attenzione in città a possibili cadute di oggetti dall’alto (tegole, cornicioni, vasi); non sostare in auto o a piedi in prossimità di piante e coperture”.

Rallentamenti e traffico sulla A29 in direzione Mazara del Vallo all’altezza di Balestra, dove una donna ha perso il controllo della sua auto a causa dell’asfalto bagnato. La vettura ha bloccato entrambe le corsie. Chiuso in entrambe le direzioni per allagamenti il tratto della SS 189 “della Valle dei Platani”, in località Lercara Friddi, mentre il personale Anas e le forze dell’ordine tentano di mettere la zona in sicurezza. Su Facebook il sindaco, Luciano Marino, avverte: “Non prendete lo scorrimento veloce, in nessuna direzione”.