maltempo sicilia, strage casteldaccia, vittime maltempo casteldaccia, funerali vittime villetta casteldaccia, palermo, cattedrale, leoluca orlando, lutto cittadino

Dopo la tragedia che ha colpito la Sicilia ieri sera, provocando 9 morti in una villa a Casteldaccia, il premier Giuseppe Conte ha annunciato la sua visita nell’isola. 

“Sto partendo per la Sicilia, dove il maltempo ha causato almeno 10 vittime”, ha scritto su Twitter. “Sono in continuo contatto con il dipartimento della Protezione civile per avere costanti aggiornamenti anche sulla drammatica situazione nelle regioni del Nord”. La villetta travolta dall’esondazione del fiume Milicia dove si trovavano le due famiglie riunite, si trova al confine dei comuni di Altavilla e Casteldaccia, poco distante dall’autostrada Palermo-Catania.

Le salme delle vittime sono state portate nella camera mortuaria del Policlinico di Palermo. Si tratta di Rachele Giordano, un anno; Federico Giordano, 15; la madre Stefania Catanzaro, 32; il nonno Antonino Giordano,65, e la moglie Matilde Comito di 57; il figlio Marco Giordano, 32, e la sorella Monia Giordano, 40; Francesco Rugò, 3 anni, Nunzia Flamia 65 anni. Giuseppe Giordano è sopravvissuto perché è stato scaraventato su un albero dalla furia delle acque del fiume in piena.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha disposto che nella giornata di oggi e in quella di domani siano esposte le bandiere a mezz’asta negli edifici comunali in segno di lutto per le vittime del maltempo.

“Mi sembra un atto doveroso – ha affermato Orlando, anche in qualità di Presidente di Anci Sicilia – esprimere la nostra vicinanza alla comunità di Casteldaccia e a tutte le comunità colpite da questa tragedia. Anche per questo, rivolgo un invito ai colleghi sindaci perché aderiscano a questa iniziativa mostrando in questo momento di lutto e dolore l’unione della nostra comunità regionale”.

Partecipazione ha espresso anche il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci: “Rabbia e dolore per la tragedia che ha colpito duramente la comunità siciliana. Un evento che ci deve indurre a riflettere, ancora di più, sulle responsabilità che ognuno di noi avrebbe dovuto e deve sapersi assumere. Voglio manifestare alle famiglie delle vittime la solidarietà e la vicinanza del governo regionale”.