Khachanov

Parigi-Bercy, dove le sorprese non mancano mai. Per la quarta volta negli ultimi nove anni, il vincitore del torneo sul cemento indoor della capitale francese è un novizio in termini di Masters 1000: dopo Soderling, Ferrer e Sock, è il turno di Karen Khachanov, che nell’atto conclusivo del torneo parigino ha avuto ragione in due set di uno stanco Novak Djokovic, provato dalle fatiche della semifinale con Federer.

7-5 6-4 il punteggio in favore del russo, che ha ribaltato i pronostici esprimendo ancora una volta un tennis di altissimo livello, e mettendo in fila la quarta vittoria contro un top 10 in questa settimana, dopo quelle contro Isner, Sascha Zverev e Thiem nei turni precedenti. 

Per Khachanov, adesso, si aprono le porte delle ATP Finals: da domani sarà il numero 11 del ranking ATP e volerà a Londra come seconda riserva, con possibilità di scalare a primo “alternate” in caso di forfait da parte di Rafa Nadal, ancora in dubbio a causa dei problemi agli addominali che lo hanno costretto a saltare Bercy.