Zverev

In una stagione per certi versi al di sotto delle – altissime – aspettative, Sascha Zverev riesce comunque a raggiungere la finale più importante della sua carriera. Nella semifinale delle ATP Finals di Londra, il tedesco ha avuto la meglio in due set su Roger Federer, giocando un tennis molto aggressivo e concedendo pochissimo al suo avversario, che di fatto, con questa sconfitta, ha chiuso il suo 2018 tennistico. 

Una vittoria importante, anche sotto il punto di vista psicologico, per Zverev, che è stato bravissimo a gestire i momenti chiave della partita, trovando il break nel dodicesimo game del primo set con un gioco impeccabile in risposta, e controbattendo alla reazione d’orgoglio di Roger, che gli aveva strappato il servizio in apertura del secondo parziale. Nel tiebreak decisivo, poi, Sascha non ha sbagliato nulla, e sulla volée clamorosamente fallita a rete dal suo avversario per il 6-4 in suo favore, ha chiuso i conti con un rovescio vincente nel primo match point sul suo servizio. 

Nella finale di domani, Zverev se la vedrà con il vincente della seconda semifinale, in programma stasera, tra il numero 1 del ranking ATP Novak Djokovic, che lo ha già battuto nella fase a gironi con un netto 6-4 6-1, e Kevin Anderson, qualificatosi come secondo nel gruppo intitolato a Lleyton Hewitt.