Aggiornato alle: 19:33

Corleone e Palazzo Adriano al voto dopo 2 anni di commissariamento

di Rosanna Pasta

» Cronaca » Corleone e Palazzo Adriano al voto dopo 2 anni di commissariamento

Corleone e Palazzo Adriano al voto dopo 2 anni di commissariamento

| venerdì 23 Novembre 2018 - 08:04
Corleone e Palazzo Adriano al voto dopo 2 anni di commissariamento

I Comuni di Corleone e Palazzo Adriano, in provincia di Palermo, andranno al voto, dopo due anni di commissariamento. I due Comuni, infatti, sono stati sciolti nel 2016 per infiltrazioni mafiose. Domenica 25 novembre si riaprono le urne delle amministrative per eleggere sindaci e consigli comunali, già commissariati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. 

Corleone e Palazzo Adriano al voto dopo 2 anni di commissariamento

Corleone conta circa 11 mila abitanti e i candidati a sindaco sono tre. L’ex deputato regionale Nicolò Nicolosi, di 76 anni, ci riprova con la lista “Nuova luce”. I suoi rivali sono l’architetto Salvatore Antonio Saporito, con la terza lista “Viviamo Corleone”, e per il Movimento 5 Stelle, il 58enne di origini senesi, Maurizio Pascucci. I due assessori designati di Saporito sono Giuseppe Crapisi e Antonio Navarra. 

Nicolosi è stato sindaco di Corleone dal 2002 al 2007. Al secondo mandato si è presentato con una coalizione di centrodestra ma ha fallito per tre soli voti. La sua vita politica affonda le radici nella Dc, fu anche fondatore del Patto per la Sicilia e prese parte al Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo. 

Palazzo Adriano è un comune di circa 2 mila abitanti. I candidati a sindaco di Palazzo Adriano sono due: Nicolò Granà, appoggiato dalla lista civica “SiAmo Palazzo Adriano” e Giuseppe Alessi, sostenuto dalla lista “Noi ci mettiamo la faccia”. Granà, geometra di 38 anni, è un imprenditore impegnato in progetti di accoglienza turistica e in attività di progettazione comunitaria. Alessi è un impiegato regionale, che ha già amministrato  come sindaco il piccolo comune sicano dal 1997 al 2007.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it