Milano e Cortina sono pronte. Nella mattinata di oggi, Giovanni Malagò, accompagnato dal sindaco meneghino Beppe Sala e dal governatore del Veneto Zaia, ha presentato ai comitati olimpici nazionali riuniti a Tokyo la candidatura italiana per ospitare, a vent’anni di distanza da Torino, i Giochi invernali del 2026.

Lanciata la sfida all’unica rivale (dopo il forfait di Montreal) Stoccolma, anche attraverso le parole della testimonial d’eccezione Arianna Fontana, regina dello short track azzurro: “Loro hanno parlato tanto di numeri, ma nella nostra candidatura c’è più passione, più sentimento”. La votazione in seno al CIO andrà in scena a Losanna il prossimo giugno.