È una donna il nuovo capo delle Forze armate in Slovenia e anche l’unica dell’intera schiera delle Nazioni Nato: il governo sloveno ha nominato il generale maggiore Alenka Ermenc alla guida dell’esercito, prima volta per il piccolo paese dell’Unione europea.

Il generale Alenka Ermenc, assumerà ufficialmente il suo incarico come capo di Stato maggiore dell’esercito sloveno durante una cerimonia che si svolgerà oggi, diventando l’unica donna al vertice militare di un paese Nato. Cinquantacinque anni, ex comandante, ha iniziato la sua carriera militare nel 1991, anno in cui la Slovenia ottenne l’indipendenza da quella che allora era ancora la Jugoslavia: da lì, una scalata fino ai vertici delle gerarchie, arrivando a ricoprire il ruolo di vice-capo di Stato maggiore dell’esercito. 

 Laurea al Royal College of defence studies di Londramaster in Studi internazionali presso la King’s College University, Alenka Ermenc andrà a sostituire il generale maggiore Alan Geder, in servizio da circa un anno e già al termine del suo incarico. Tra unità e i vari corpi, l’esercito sloveno conta complessivamente circa 7500 soldati.