Aggiornato alle: 14:38

Tè matcha, i 5 benefici della preziosa bevanda giapponese

di Valentina Grasso

» Salute » Tè matcha, i 5 benefici della preziosa bevanda giapponese

Tè matcha, i 5 benefici della preziosa bevanda giapponese

| giovedì 13 Dicembre 2018 - 11:16
Tè matcha, i 5 benefici della preziosa bevanda giapponese

Originario del Giappone, il tè matcha è giunto in Italia da poco più di 10 anni e si è rapidamente diffuso grazie ai suoi strabilianti e comprovati benefici per tutto il corpo. Riconoscibile per il suo caratteristico verde brillante, il matcha viene usato in Oriente per la cerimonia del tè e, a differenza del comune tè verde, la sua polvere finissima viene sciolta nell’acqua calda non per infusione ma per sospensione.

I 5 benefici del tè matcha

Il tè matcha, sorseggiato regolarmente, promette strabilianti effetti. E’ noto infatti che possegga proprietà antiossidanti e antiage grazie all’elevata quantità di polifenoli in esso contenuto, capace quindi di combattere l’invecchiamento della pelle e in generale il deterioramento cellulare. 

Questa tipologia di tè è anche la preferita dei monaci buddisti per la sue proprietà rilassanti e antistress. E’ l’amminoacido L-teanina a favorire stati di calma e serenità e, combinato alla caffeina presente nel tè matcha, migliora l’umore, mantiene viva la concetrazione e stimola la memoria. Per questo motivo è consigliato soprattutto agli studenti e a chi lavora in ufficio.

Per il suo potere energizzante, il tè matcha può inoltre costituire una valida alternativa al caffè. A differenza però di un espresso, una tazza di matcha rilascia energia lentamente e in maniera più duratura ma soprattutto salutare tanto da superare in valore qualsiasi altro energy drink sul mercato.

E’ stato infine dimostrato l’elevato contenuto di catechine nelle foglie di tè matcha. Questo particolare componente permette al matcha di accelerare il metabolismo e bruciare il tessuto adiposo sottocutaneo e il colesterolo nel sangue.

Fonte foto: Pixabay

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it