Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

a licata

Estorsioni ai dipendenti di una cooperativa
Due persone arrestate nell’Agrigentino

di . Categoria: Cronaca, Sicilia

arresto gaetano manzo, arresto latitante camorra romania, arresto latitante romania, arresto nanuccio ‘o segretario, arresto ragioniere camorra, arresto romania, arresto romania camorra

Si è conclusa con alcune misure cautelari l’operazione denominata “Stipendi spezzati”, condotta dai Carabinieri di Licata, in provincia di Agrigento. Nel mirino dei militari sono finiti alcuni membri della cooperativa Sociale Suami-Onlus.

L’accusa è di estorsione: i dipendenti infatti spesso ricevevano retribuzioni dimezzate, rispetto a quanto formalmente definito nei contratti e nelle buste paga.

In particolare, sono state tratte in arresto due persone e applicate altre due misure cautelari di obbligo di dimora e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Ai domiciliari è andato Salvatore Lupo, 41 anni, ex presidente del consiglio comunale di Favara (Ag) e la moglie Maria Barba, 35 anni. Obbligo di dimora a Licata (Ag) per Caterina Federico di 34 anni ed obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Veronica Sutera Sardo, 30 anni, di Agrigento.

Ai dipendenti della “Cooperativa sociale Suami – Onlus” prima venivano accreditati su conto corrente le mensilità dovute e poi, con carte bancomat intestate proprio agli stessi dipendenti, l’amministratore unico della coop avrebbe prelevato – secondo l’accusa –  la metà degli stipendi. Questi prelievi “forzosi” avrebbero riguardato oltre 20 dipendenti. Eseguito un sequestro preventivo di circa 37 mila euro sui conto correnti degli indagati.

19 maggio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news