Aggiornato alle: 01:06

Cane ricoperto di vernice verde in Malesia, la polemica social “È disumano”

di Redazione

» Amici animali » Cane ricoperto di vernice verde in Malesia, la polemica social “È disumano”

Cane ricoperto di vernice verde in Malesia, la polemica social “È disumano”

| giovedì 14 Novembre 2019 - 14:01
Cane ricoperto di vernice verde in Malesia, la polemica social “È disumano”

Un’azione decisamente agghiacciante nei confronti di un animale indifeso. Un cane ricoperto di vernice verde è stato individuato in lacrime nei giardini di un quartiere residenziale di Petaling Jaya, in Malesia, mentre cercava cibo in un sacco di plastica.

L’immagine ha fatto immediatamente il giro del web lasciando sotto choc molti utenti dei social. Inevitabilmente è scoppiata la polemica.

Cane ricoperto di vernice verde in Malesia, la polemica social “È disumano”

I residenti del quartiere Petaling Jaya, alla vista del povero cane imbrattato di vernice verde, non hanno perso tempo a diffondere la notizia. In tanti si sono anche attivati per aiutare “il povero cane innocente, senza padrone”.

A fare il giro del mondo e a commuovere, incassando centinaia di like e cuori in pochissimo tempo, è il post Facebook pubblicato da Shazreen Othuman, un residente della zona che mostra le foto del cane con la pelliccia colorata di verde.

“Chiunque abbia compiuto questo gesto, deve essere un malato di mente. È totalmente disumano pensare di fare cose del genere” scrive il ragazzo.

Non si tratta semplicemente di un gesto oltraggioso nei confronti dell’animale. Ricoprirlo di vernice verde, infatti, è anche molto pericoloso. Lo ha fatto sapere la Malaysian Association of Veterinary Pathology (MAVP).

La vernice è molto pericolosa per gli animali, può essere anche letale perché interrompe il sistema respiratorio, causa nausea, vertigini e allergie alla pelle. Infatti – fanno sapere tramite un comunicato – il povero cane sta molto male, si è avvelenato con la stessa vernice”.

Probabilmente il gesto è una bravata di qualche ragazzino ma a conti fatti risulta una vera e propria cattiveria. In attesa della verità intanto, i residenti della zona verranno interrogati, se si dovesse trovare un colpevole potrà essere accusato di maltrattamento e crudeltà sugli animali.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it