Aggiornato alle: 00:29

CUCINA in versione “light”: in tavola un’insalata di salmone affumicato

di Redazione

» Cronaca » CUCINA in versione “light”: in tavola un’insalata di salmone affumicato

CUCINA in versione “light”: in tavola un’insalata di salmone affumicato

| sabato 04 Maggio 2013 - 06:58

insalata.salmone

PALERMO, 4 MAGGIO 2013 – Finalmente la bella stagione è arrivata e i nostri desideri culinari sono cambiati. Abbiamo voglia di cibi freschi, leggeri. Ma spesso, dopo un po’, le insalate ci annoiano. Con i consigli di “QB: 2 nutrizioniste in cucina“, delle nutrizioniste Paola Salgarelli e Paola Richero, Si24 vi suggerisce un’insalata sfiziosissima, light e grazie alla presenza del salmone, ricca in omega-3.

 

“Il salmone affumicato – dicono le nutrizioniste – ha ottime caratteristiche nutrizionali: un elevato contenuto proteico ed una discreta concentrazione di omega 3, acidi grassi essenziali, che aiutano la formazione del colesterolo buono (HDL). L’affumicatura diminuisce leggermente il contenuto di omega 3… ma è così buono! E ha soltanto 117 kcal per 100 grammi di prodotto”.

 

Ingredienti (per 4 persone)
400 g di salmone affumicato
2 cetrioli
400 g di yogurt intero al naturale
1 mazzetto di erba cipollina
1 limone intero
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di sale
Insalata mista

 

Preparazione
Affettate finemente i cetrioli e fateli marinare con il sale e lo zucchero per circa 30 minuti. Trascorsi i 30 minuti sciacquateli molto bene e teneteli da parte. In una ciotola lavorate lo yogurt con delle gocce di succo di limone ed unite l’erba cipollina tagliata finemente. Su di un piatto disponete, con l’aiuto di un coppapasta, i cetrioli, il salmone e la salsa allo yogurt a strati decorando il tutto con dell’insalata mista. Consiglio di accompagnare questo piatto con del pane alla segale compatto (nei paesi nordici il salmone viene spesso servito con questo pane). Io uso quello biologico della Pema, che si trova facilmente in commercio ed è ottimo.

Potete preparare questo piatto senza coppapasta, ma con l’uso di esso diventa molto più carino. Consiglio di lasciare la pietanza nel coppapasta (possibilmente in frigo) fino all’ultimo e di toglierlo pochi minuti prima di servirla, in questo modo rimarrà ben compatto. Con le proporzioni di questa ricetta ho ottenuto 8 “sformatini”, quindi 2 a testa, da usare come cena. Ma se volete usare questo piatto come antipasto potete servire uno sformatino a testa.

 

Valori nutrizionali
Kcal per porzione: 226
Proteine: 30.36g (53.81%)
Grassi: 9g (35.89%)
Carboidrati: 6.14g (10.20%)

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it