Aggiornato alle: 12:46

“Ancora vi stupite di Grillo? Lui ha il suo linguaggio” Riccardo Nuti racconta il M5S e il suo leader

di Redazione

» Politica » “Ancora vi stupite di Grillo? Lui ha il suo linguaggio” Riccardo Nuti racconta il M5S e il suo leader

“Ancora vi stupite di Grillo? Lui ha il suo linguaggio” Riccardo Nuti racconta il M5S e il suo leader

| venerdì 31 Maggio 2013 - 06:51

nuti, intervista, capogruppo, m5s, montecitorio, grillo, rodotà, report

PALERMO, 31 MAGGIO 2013 – “Nel Movimento ognuno può esprimere liberamente la propria opinione. Ma non può andare contro lo Statuto e il codice di comportamento”. Il nuovo capogruppo dei grillini a Montecitorio, il siciliano Riccardo Nuti, “affronta” un’intervista al Corriere della Sera e tenta di spiegare alcune “uscite” di Beppe Grillo.

 

Sugli attacchi dell’ex comico genovese a Stefano Rodotà, “ottuagenario miracolato dalla rete”, come l’ha definito, ed ex candidato del M5S alla Presidenza della Repubblica, Nuti ironizza: “Ha usato il suo linguaggio, vi stupite ancora? Rimane una persona valida, con la quale condividiamo tante battaglie. Ci dispiace solo che abbia fatto critiche non avendo un’informazione corretta”.

 

E a proposito di informazioni “scorrette”, il nuovo capogruppo affronta anche le polemiche con Milena Gabanelli, la conduttrice di Report: “Quel servizio sul Movimento 5 Stelle era pieno di cavolate. Ma la Gabanelli rimane una signora giornalista. Mica la buttiamo nella discarica. Se ci sono gli estremi si ricorre contro quel servizio, che era tendenzioso, faceva capire cose non vere. Ma questo non significa buttare tutto Report”.

 

Nuti affronta poi il tema dei cosiddetti “dissidenti”: “Voi li chiamate dissidenti, io invece disinformati. Non sanno le regole. Uno all’inizio ci parla. Una, due, tre volte. Noi in questo siamo quasi masochisti, parliamo, parliamo. Poi, se non lo capisci, figlio mio, amen. Ci siamo visti. Restiamo amici. Ognuno può parlare, ma dentro le nostre regole”.

 

E sulla notizia del “nulla osta” per partecipare alle trasmissioni in tv, dopo una “lezione” di comunicazione impartita da Grillo e Gianroberto Casaleggio, il deputato siciliano dice: “Andremo in tv, ma non nei pollai”.

 

Qui l’intervista integrale al nuovo capogruppo del Movimento 5 Stelle.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820