tribunaleaula

MESSINA, 5 GIUGNO 2013 – La Corte d’appello di Messina dichiara inammissibile l’istanza di revisione del processo nei confronti di Antonino Speziale, l’ultrà del Catania condannato per l’omicidio dell’ispettore Filippo Raciti, il 2 febbraio 2007. 

 

Nel ricorso presentato dai legali di Speziale non esiste alcun fatto nuovo che possa rimettere in discussione il verdetto definitivo.

 

Giuseppe Lipera e Grazia Coco, gli avvocati dell’ultrà, sostengono che l’ispettore Raciti sia stato vittima di “fuoco amico” e cercheranno di sostenerlo nel nuovo ricorso alla Corte di Cassazione che verrà presentato entro dieci giorni.