calcioimercato, calciomercato napoli, champions, Champions League, Higuain all’Arsenal, Higuain lascia Napoli, Napoli, Napoli fuori dalle Coppe, Napoli in Champions, Napoli in Champions League, Napoli senza Champions

Il Napoli torna a vincere dopo la sconfitta casalinga con il Parma seguita al brutto ko di Torino con la Juventus. Higuain e Pandev firmano le tre reti che servono ad espugnare l’Olimpico. L’unico gol della Lazio arriva con un’autorete di Behrami.

La Lazio dura solo un tempo, il primo, nel quale riesce a non soffrire troppo e a tenersi sempre in partita. Petkovic schiera il suo 4-3-3 atipico con Pera punta centrale e Candreva e Lulic ai lati. Hernanes a fare da mezzala con Biglia al posto di Ledesma.

Il Napoli deve fare a meno di Hamsik e lancia Pandev al suo posto. Sarà una mossa determinante. In difesa Fernandez sostituisce Britos al centro della retroguardia partenopea.

La Lazio parte subito bene con il suo solito vivacissimo Candreva, ma dura poco. Giusto il tempo di due buone azioni al 6′ e al 19′ e di un’altra verticalizzazione di Konko.

Ma quando Higuain decide di spaccare in due la partita c’è poco da fare. L’argentino segna una rete da grande centravanti e porta gli ospiti in vantaggio.

Che dura poco perché dopo meno di sessanta secondi un brutto pasticcio della difesa porta alla maldestra deviazione di Behrami che supera Reina.

Il primo tempo si chiude così con un pareggio sostanzialmente equilibrato.  Il Napoli, però, rientra intenzionato a far sua la partita, e ci riesce con Pandev dopo cinque minuti, in rete su assist di Maggio, e poi ancora con Higuain che mette a segno una rete da gran centravanti d’area di rigore.

Petkovic le prova tutte, infarcendo la sua squadra di punte. E trova il gol della speranza con il giovanissimo Keita a tre minuti dalla fine. È uno scatto d’orgoglio che mette un po’ di pepe in coda al match ma è troppo tardi.

I biancocelesti si sbilanciano alla ricerca del pareggio e subiscono la quarta rete con Callejon. La Lazio paga un secondo tempo mediocre, e adesso è crisi vera.

In casa Napoli Benitez saluta con entusiasmo la vittoria giunta al termine di una prova che fa rivedere sprazzi di ottimo Napoli. In attesa di recuperare totalmente alla causa Marek Hamsik, si gode il suo sotituto, Pandev, e il ritrovato Higuain. Il secondo posto adesso dista solo tre punti. Tra le prime tre è un campionato tutto da scrivere.