Bomba carta derby Torino, Collegio di Garanzia, Corte d’appello Figc, Figc, Juve ricorso chiusura curva, Juve ricorso collegio di garanzia, Juventus, Juventus chiusura curva, Juventus curva Figc, Juventus ricorso Collegio, Juventus ricorso curva, Juventus ricorso squalifica curva, juventus stadium

Sembra che l’antico adagio “Tali padri e tali figli” sia ancora una volta attuale. La Juventus domenica scorsa, dopo la chiusura per i cori razzisti delle sue curve, ha invitato 12mila bambini per tifare la squadra bianconera nell’ultimo match di campionato. L’iniziativa però non ha riscosso il successo sperato. La società di corso Gallileo Ferraris dovrà pagare una multa di 5000 euro per i “cori ingiuriosi” rivolti dai baby ultras nei confronti dell’estremo difensore dell’Udinese, Zeljko Brkic.

I giovani tifosi della Juventus, l’età massima era di circa 14 anni, hanno accompagnato tutti i rinvii del portiere della squadra friulana con cori ingiuriosi. Quindi fallisce il tentativo di trasformare la partita di domenica in un evento festoso. Il giudice Gianpaolo Tosel ha ritenuto opportuno multare la Juventus, accusando  “i suoi (giovanissimi) sostenitori di aver rivolto ripetutamente a un calciatore della squadra avversaria un coro ingiurioso”.