arresti-ragusa-carburante-cultrone-sallemi

Venti colpi in tutto il territorio ibleo: l’obiettivo primario delle sei persone arrestate a Vittoria nell’ambito di un’operazione congiunta di carabinieri, polizia e guardia di finanza era il furto di gasolio per riscaldamento delle serre. Rapinati anche magazzini di fitofarmaci e rubati mezzi agricoli e trattori.

La banda di ladri di carburante era  Salvatore Cutrone, di 43 anni, Paolo Pulino, di 49, Roberto Sallemi, di 35, Salvatore Sulsenti, di 40, Calogero Mangione, di 38, e Salvatore Guardabasso, di 44. Per Elio Sallemi, di 44 anni, è stato disposto l’obbligo di dimora. Sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere, furti e ricettazione.

Nella stessa inchiesta sono indagate altre 17 persone, tra pregiudicati e commercianti sospettati di essere ricettatori e correi della banda, permettendo al gruppo di liberarsi rapidamente della refurtiva.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal Gip di Ragusa Andrea Reale, su richiesta del procuratore capo Carmelo Petralia e dei sostituti Federica Messina e Marco Rota. L’inchiesta, avviata nel settembre del 2012 e conclusa a marzo del 2013, é stata denominata Clepto 2, perché rappresenta il proseguo di un analogo blitz compiuto nello scorso agosto.