Il pregiudicato Ivan Vincenzo Alletto, 23 anni, è stato arrestato a Caltanissetta dalla polizia con l’accusa di aver minacciato la sorella minorenne di un collaboratore di giustizia.

L’indagato avrebbe apostrofato come “infame” la sorella del pentito Daniele Condorelli e le avrebbe detto che al fratello sarebbe stata tagliata la testa.

Sorvegliato speciale, con obbligo di dimora a Caltanissetta, Alletto nel 2010 era stato arrestato nell’operazione “Cobra 67” riguardante un’organizzazione attiva nel traffico di stupefacenti, e accusata anche di estorsioni, danneggiamenti e incendi. Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal Gip Lirio Conti, su richiesta della Dda.