Aggiornato alle: 08:12

Sequestrati immobili nelle Eolie: due arresti | “Si intestavano le case degli emigrati per rivenderle”

di Redazione

» Cronaca » Sequestrati immobili nelle Eolie: due arresti | “Si intestavano le case degli emigrati per rivenderle”

Sequestrati immobili nelle Eolie: due arresti | “Si intestavano le case degli emigrati per rivenderle”

| martedì 03 Dicembre 2013 - 16:59
Sequestrati immobili nelle Eolie: due arresti | “Si intestavano le case degli emigrati per rivenderle”

Due persone di Milazzo sono finite agli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione della Guardia di Finanza che ha sequestrato tredici case nelle isole di Filicudi, Alicudi e Salina.

Sono accusati di essere riusciti, grazie a vari stratagemmi, a intestarsi e rivendere immobili di proprietà di isolani emigrati in Australia tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

In particolare avrebbero utilizzato illecitamente le procure loro conferite dagli emigrati e ricorrevano all’usucapione o ad altre procedure di successione – senza averne titolo – per acquisire la proprietà degli immobili e quindi rivenderli.

L’inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore di Messina, Maria Pellegrino, è durata oltre tre anni e ha messo in luce anche la complicità di alcuni professionisti.

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it