chef natale giunta, disordini in tribunale contro lo chef

Il pm di Palermo Caterina Malagoli ha chiesto la condanna a 7 anni per tentata estorsione minacce e danneggiamenti di Antonino Ciresi e a 6 anni di Alfredo Perricone e Giuseppe Battaglia, imputati degli stessi reati. Secondo l’accusa, avrebbero cercato di farsi pagare il pizzo dallo chef palermitano Natale Giunta. Per la stessa vicenda è in corso anche un processo in ordinario dove Giunta ha deposto la scorsa settimana.

Le richieste di denaro sarebbero avvenute nel 2012, quando Giunta gestiva la società di catering Ng Service. Ciresi si sarebbe fatto avanti, sarebbero poi seguite minacce alla vittima a cui sarebbe stato consigliato di “mettersi a posto” da Perricone e Battaglia. Giunta, però, tramite l’associazione antiracket Libero Futuro si rivolse alla polizia e denunciò gli estorsori. Il processo, in corso davanti al gup Giuliano Castiglia, è stato rinviato al 18 dicembre per la discussione dei legali.