beppe grillo contro la stampa giornalisti nemici

Riprendono gli attacchi del leader politico del Movimento 5 stelle alla stampa italiana.  “Maria Novella Oppo – accusa Grillo – si vanta di lavorare all’Unita’ dalla fine del ’73. Da allora non ha mai avuto un altro lavoro ed e’ mantenuta dai contribuenti da 40 anni grazie ai finanziamenti pubblici all’editoria che il Movimento 5 Stelle vuole abolire subito. La Oppo appena puà diffama pubblicamente il M5S”. Questo il primo tema dell’attacco dell’ex comico genovese nei confronti della giornalista dell’Unità Maria Novella Oppo.

Sul suo blog, Beppe Grillo, ha aperto una nuova rubrica. Il titolo non lascia spazio all’interpretazione: il giornalista del giorno. La prima ad entrare nel mirino di Grillo è proprio la giornalista Maria Novella Oppo che compare nella rubrica con tanto di foto in correlato.

Grillo ha invitato gli attivisti del Movimento 5 stelle a segnalare gli articoli nei quali il Movimento stesso viene criticato. “Maria Novella Oppo – accusa Grillo – si vanta di lavorare all’Unita’ dalla fine del ’73. Da allora non ha mai avuto un altro lavoro ed e’ mantenuta dai contribuenti da 40 anni grazie ai finanziamenti pubblici all’editoria che il Movimento 5 Stelle vuole abolire subito. La Oppo appena puo’ diffama pubblicamente il M5S. Per esempio sulla protesta di ieri alla Camera: ‘Ogni giorno una pagliacciata dei grillini […] fanno casino […] dimostrano di non saper fare e di non aver fatto niente per il popolo italiano […] inscenano gazzarre […] sono succubi di Berlusconi'”.

“Qualche giorno fa  ‘Casaleggio va elucubrando ai danni dell’Italia’. E ancora: ‘Grillo vuole tutto, soprattutto il casino totale […] un brulichio di piccoli fan [sono] divenuti per miracolo parlamentari e tenuti al guinzaglio – continua Grillo nel suo attacco – perchè non si prendano troppe libertà. Il M5S abolira’ il finanziamento pubblico all’editoria e la Oppo dovra’ cercarsi un lavoro. Non e’ mai troppo tardi, o forse si'”. A seguire il post scriptum indirizzato agli attivisti M5S. “Segnalate gli articoli dei ‘giornalisti’ stile Oppo per la nuova rubrica del blog: ‘Giornalista del giorno'”.

Pubblichiamo la risposta del cdr dell’Unità all’attacco di Grillo 

La foto modello wanted. Le accuse infamanti. Uno squallido indovinello (Questa signora ha insultato pesantemente il M5S. Sapete chi è?). Quella signora è una grande       giornalista. Una nostra collega. Parte della storia de l’Unità: Maria Novella Oppo. Sul suo blog, Beppe Grillo l’ha indicata come bersaglio di insulti, di dileggio, solo perchè Maria Novella ha esercitato, con il suo graffiante stile, con la sua scomoda intelligenza, un argomentato diritto di critica. Un diritto che è il sale della democrazia, oltre che di un buon giornalismo. A Maria Novella va la solidarietà e il sostegno delle colleghe e dei colleghi de l’Unità. A Grillo, che ha evidentemente dimenticato cosa sia la satira e che non prova vergogna a schedare e a chiedere di schedare i giornalisti, un messaggio che non ha bisogno di indovinelli: il suo killeraggio mediatico non ci fermerà. Siamo onorati di far parte della sua black list.

il Cdr de l’Unità.