Nei due seggi ad Enna, al centro delle polemiche tra il deputato Davide Faraone e l’ex senatore Mirello Crisafulli, Gianni Cuperlo, sostenuto da quest’ultimo, ha ottenuto 1.674 preferenze, seguito da Matteo Renzi con 518 voti e da Pippo Civati con 81 voti.

“Nonostante quanto sia successo oggi – dice Crisafulli riferendosi all’occupazione di uno dei seggi da parte di Davide Faraone – siamo riusciti a ottenere questo grandioso risultato”.

In Sicilia sono stati circa centomila i votanti alle primarie per eleggere il segretario del Pd. Poco più del 60 per cento dei partecipanti alla consultazione ha dato la preferenza a Matteo Renzi, il 28,8 per cento a Gianni Cuperlo e il 10,6 per cento a Pippo Civati.