appello cgil per città metropolitane, sicilia, michele pagliaro

I sindacati confederali siciliani si preparano a scendere nuovamente in piazza per chiedere la modifica della legge nazionale di stabilità. Lo faranno sabato 14, giornata nazionale di mobilitazione indetta da Cgil, Cisl e Uil, con manifestazioni a Palermo, Catania e Messina. Ad annunciarlo è stato Michele Pagliaro, il segretario generale della Cgil Sicilia, durante il direttivo del suo sindacato.

Alle manifestazioni parteciperanno le orchestre dei principali teatri, istituzioni culturali che scontano anch’esse il prezzo della crisi. “Lo slogan delle iniziative – ha detto Pagliaro – è ‘Cambiamo musica’, diamo cioè una buona volta risposte ai lavoratori, alla tutela del potere di acquisto, ma anche alla difesa del lavoro con l’apertura di una nuova stagione contrattuale”. I sindacati chiedono anche “soluzioni per gli esodati e risorse sufficienti per gli ammortizzatori sociali in deroga”. La Cgil Sicilia ha anche annunciato nel direttivo la data del proprio congresso regionale: il 25 e 26 marzo.