Aggiornato alle: 01:33

Ars, il capogruppo del M5S: “Che fine hanno fatto i nostri soldi?” | Ancora bloccato il fondo per il Micro credito alle imprese

di Maria Teresa Camarda

» Politica » Ars, il capogruppo del M5S: “Che fine hanno fatto i nostri soldi?” | Ancora bloccato il fondo per il Micro credito alle imprese

Ars, il capogruppo del M5S: “Che fine hanno fatto i nostri soldi?” | Ancora bloccato il fondo per il Micro credito alle imprese

| sabato 14 Dicembre 2013 - 08:50
Ars, il capogruppo del M5S: “Che fine hanno fatto i nostri soldi?” | Ancora bloccato il fondo per il Micro credito alle imprese

“Ad un anno dal nostro insediamento, il fondo per il micro credito alle imprese non è ancora pronto”. Stanno perdendo la pazienza i 14 parlamentari regionali del Movimento 5 Stelle che, dal momento in cui hanno ricevuto il primo stipendio dall’Assemblea regionale siciliana trattengono soltanto 2.500 euro e versano la maggior parte dell’indennità in un fondo che doveva servire a finanziare le piccole e medie imprese. Fondo che doveva essere incrementato con un contributo della Regione e attivato con un regolamento dell’assessorato all’Economia guidato da Luca Bianchi. Ma, a poco più di un anno dall’inizio della legislatura, i soldi sono ancora bloccati.

“Il Governo ha fin’ora lavorato alle priorità sbagliate. Vorrei proprio sapere dall’assessore Bianchi – attacca Giancarlo Cancelleri, capogruppo dei grillini all’Ars – perchè il fondo non è ancora stato attivato”. Il portavoce del Movimento di Beppe Grillo aveva più volte dichiarato di temere che, nonostante l’impegno dei suoi colleghi in Ars e la regolarità dei versamenti, la pratica si arenasse alla Regione al momento dell’attivazione. E così è stato.

Soddisfatto, invece, per il provvedimento di Sala d’Ercole per i Confidi. “Ci abbiamo creduto fin dall’inizio, ci siamo battuti e abbiamo vinto! – ha scritto sul suo profilo Facebook il parlamentare regionale – In Aula abbiamo dato il via alla legge in favore dei Confidi, di tutti i Confidi anche quelli piccoli, sbloccando 35 milioni di euro inceppati nelle beghe della burocrazia regionale dal 2009 e abbassando il punteggio di accesso in questo momento di crisi. Un aiuto per tutte le piccole e piccolissime imprese siciliane nato dall’interazione fra politica e aziende”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it